Samsung: come nascono gli spot anti-Apple

541
0
CONDIVIDI

Dallo scorso novembre, Samsung ha dato il via ad una campagna pubblicitaria anti-Apple che cerca di distrarre l’utente dei prodotti “made in Cupertino” facendo capire che sul mercato c’è di più. Gli spot si sono susseguiti ad un ritmo quasi maniacale culminando con lo spot da 90 secondo del Super Bowl.

Ma chi c’è dietro questa campagna pubblicitaria così tanto chiacchierata? Il direttore degli ultimi spot Samsung è Bobby Farrelly, il fratello del regista Peter Farrelly di “Tutti pazzi per Mary”, “Scemo e più scemo” e “Kingpin fama”.

Bobby e gli altri addetti ai lavori, hanno lavorato per giorni tentando di realizzare delle pubblicità divertenti ma allo stesso tempo che rispecchiassero la verità delle cose senza renderle offensive. Calpestando una linea sottile tra insulti e polemiche, l’agenzia Creative Director Bryan Rowles ha attraversato una serie di iterazioni prima di inciampare su un’idea che avesse dell’umorismo:

Abbiamo dovuto trovare quel senso dell’umorismo sobrio, che fosse intelligente allo stesso tempo. Penso che alla fine ci siamo riusciti. I fan di Apple dicono, ‘Sì, siamo un pò così.’ E le persone che non sono fan di Apple possono pensare, ‘Sì, i fan di Apple sono così’.

Di seguito trovate alcuni di questi spot:

fonte | 9to5mac

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS