Apple: modifica alle politiche di approvazione app per proteggere i contatti

477
0
CONDIVIDI

I dirigenti Apple rimasero in silenzio quando scoppiò il “caso Path“. Il social network mobile immagazzinava nei propri server i dati della rubrica degli utenti che la installavano sui loro dispositivi mobili, lasciandoli all’oscuro di questa operazione.

Il “caso Path” si è però sgonfiato quando gli sviluppatori si sono scusati ed hanno rilasciato un aggiornamento che ha sistemato le cose. Quando accadono certe cose, la colpa è in parte anche di Apple, che ha approvato il software e lo ha reso disponibile su App Store.

Quest’oggi però qualcosa è cambiato: un portavoce Apple, ad AllThingsD, ha dichiarato che “le apps che raccolgono o trasmettono i dati di contatto di un utente senza chiedere il loro permesso viola le nostre linee guida“.

Stiamo lavorando per rendere il tutto migliore per i nostri clienti, e come abbiamo fatto con servizi di localizzazione, qualsiasi applicazione che intende accedere ai dati di contatto dovrà richiede l’approvazione esplicita dell’utente in una versione futura del software.

Ora assisteremo ad una rimozione di massa o gli sviluppatori verranno semplicemente invitati ad aggiornare le loro applicazioni?

fonte | BGR

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS